logo

    Agenzie interinali

    Agenzie interinali

    Agenzie-interinali

    Le agenzie per la somministrazione del lavoro, altrimenti dette Agenzie per il lavoro, agenzie di lavoro interinale o semplicemente agenzie interinali (vecchia denominazione), sono un istituto parallelo ai centri per l'impiego, ma si differenziano da essi per due motivi principalmente:

    1. sono agenzie private,
    2. a differenza dei CPI, un lavoratore può iscriversi a tutte le agenzie per il lavoro che ritenga opportune (mentre ci si può iscrivere unicamente al CPI del proprio comune di residenza).

    A cosa servono le agenzie per il lavoro

    Le agenzie per il lavoro rispondono a una duplice esigenza: da parte delle aziende, di fruire di lavoro "interinale" (la locuzione deriva dal latino interim, ovvero provvisorio), e da parte dei lavoratori, di trovare un impiego adatto, per mansioni e retribuzione, alle proprie competenze, rimanendo in un contesto di flessibilità del lavoro.

    Come funzionano le agenzie per il lavoro

    L'agenzia, denominata somministratore, recluta sul mercato mano d'opera e prestazioni professionali, e le mette a disposizione dei suoi clienti (le aziende utilizzatori), che a loro volta acquistano dall'agenzia somministratore il diritto a utilizzare, dirigere e controllare il lavoratore.

    L'agenzia invia quindi il lavoratore presso un soggetto terzo (utilizzatore - ente o impresa) a svolgere un'attività lavorativa sotto la direzione e il controllo dell'utilizzatore. Il lavoratore viene assunto e pagato dall'agenzia somministratore, per cui pur lavorando per l'utilizzatore, il datore di lavoro, per il lavoratore, resta l'agenzia.

    L'azienda utilizzatrice stipula con l'Agenzia un contratto di fornitura in cui vengono chiariti tutti i dettagli del servizio che l'agenzia può offrire all'azienda e al lavoratore. Allo stesso tempo, l'agenzia fornisce al lavoratore il contratto di prestazione, secondo cui egli è dipendente dell'agenzia stessa ma presta lavoro in una ditta esterna utilizzatrice.

    Due diversi contratti vengono dunque stipulati con la somministrazione del lavoro: il contratto di somministrazione di lavoro, stipulato tra somministratore e utilizzatore, e il contratto di lavoro stipulato tra somministratore e lavoratore.

    Le assunzioni sono prevalentemente a tempo determinato. Il lavoro somministrato sostituisce quello interinale, per effetto del D. lgs. n° 276 del 2003, artt. da 20 a 28, sulla base della legge delega n° 30/2003 (legge Biagi).

    In seguito al contratto a tempo determinato, il lavoratore potrà essere assunto direttamente dall'utilizzatore. In questo caso, l'agenzia avrà assunto la funzione di tramite, ma da quel momento in poi non avrà più parte nel rapporto tra azienda e lavoratore.

    Differenze tra lavoro somministrato e lavoro interinale

    Rispetto al lavoro da agenzia interinale, la legge sul lavoro somministrato concede alcuni vantaggi alle aziende: è sufficiente infatti che la stessa dichiari una necessità legata a una "ragione di carattere oggettivo" per poter beneficiare di lavoratori a prestito senza limite sul loro utilizzo, anche solo per svolgere l'ordinaria attività.

    Lavorare con le Agenzie

    Il prestatore di lavoro (lavoratore) viene dunque richiesto, ed impiegato, da un terzo soggetto utilizzatore (in pratica l'azienda), che nel periodo interessato ne assume tuttavia la direzione ed il controllo, con possibilità di utilizzazione in appalto e di distaccamento presso altre strutture, alla stregua di qualsiasi altro dipendente e quindi seguendo le regole contrattuali previste.

    L'utilizzatore non assume tuttavia il potere disciplinare, che rimane riservato al somministratore, al quale però l'utilizzatore può comunicare gli elementi che possano costituire oggetto di contestazione disciplinare.

    Al lavoratore spetta una retribuzione non inferiore a quella dei lavoratori dipendenti dal soggetto utilizzatore, mentre il somministratore e l'utilizzatore sono obbligati alla corresponsione dei trattamenti retributivi e dei contributi previdenziali.

    Altre funzioni delle Agenzie

    L'Agenzia per il Lavoro, oltre a quanto menzionato sopra, si occupa della selezione del personale con differenti profili, amministra i lavoratori (contratti di lavoro, busta paga, comunicazione al Centro per l'impiego, eventuale erogazione di ticket per pasto), eroga corsi di formazione di base e/o professionali, ha contatti commerciali con le aziende del territorio di interesse. Non ci sono novità quindi rispetto all'agenzia interinale classica.

    Tags: Lavoro

    ronca
    Commenti
      Lascia un commento