logo

Le bollette

Le bollette

Cosa sono e come si pagano?Bolletta

Una bollettaè, tecnicamente, una fatturazione postale o elettronica di un contratto di fornitura (somministrazione) di servizi. A seconda del fornitore di ACQUA, LUCE E GAS puoi avere bollette bi o trimestrali e generalmente si pagano in posta. In tutti i contratti di somministrazione (acqua, energia, gas, telefono fisso, telefono mobile a bollettazione, etc.) vige una prescrizione breve: i gestori possono contestare le bollette (ad esempio per mancato pagamento) fino a un massimo di 5 anni. Al consumatore spetta però l'onere della prova:  ovvero la conservazione dei documenti che attestano il pagamento delle bollette, e che valgono come ricevute dell'avvenuto pagamento. Carta dei Servizi I contratti di somministrazione di servizi sono caratterizzati da una Carta dei Servizi o Service Level Agreement (SLA), che impegna il fornitore al rispetto di determinati standard nei tempi di attivazione, risposta ai reclami e qualità nella gestione del servizio. In caso di mancato rispetto, il fornitore deve pagare delle penali o rimborsare parte della spesa. Domiciliazione delle utenze Le banche offrono un servizio di domiciliazione delle utenze su conto corrente. Il servizio in genere è gratuito. La banca riceve copia della bolletta e il 6º giorno dalla scadenza invia una RID commerciale a favore della società emittente: questo significa che la bolletta viene addebitata direttamente sul tuo conto corrente. Questo può permetterti di risparmiare il costo del pagamento postale del bollettino, di evitare code e non correre il rischio di dimenticarsi della bolletta e di pagarla dopo la scadenza. In ogni caso fino al 5º giorno lavorativo successivo alla scadenza della bolletta il RID può essere bloccato. Ricorda però di controllare sempre che l'addebito avvenga correttamente (è tua responsabilità farlo, non del gestore della bolletta!) e che la cifra addebitata sia consona: in caso di dubbio non esitare a contattare il tuo gestore. Gestione delle morosità Nel caso di morosità, ovvero di mancato pagamento dell' utenza, avviene il distacco del servizio spesso attraverso un decreto. Qualora il debitore si opponga con una qualche forma di prova scritta o contestando in maniera ragionevole, si possono allungare notevolmente i tempi, evitando l'esecutorietà del decreto. Ciò avviene quando dalla data di emissione della bolletta è trascorso il periodo di prescrizione vigente per i contratti di somministrazione.   Ti segnaliamo qui alcuni link utili:

Tags: Casa

Jennifer.Zicca
Commenti
Lascia un commento